assicurazione infortuni base


Le assicurazioni sugli infortuni di base e l'invalidità permanente

Generalmente il termine "infortunio" è utilizzato con riferimento ad un accadimento che colpisce il "corpo" di una persona: ad esempio, il termine si impiega per indicare la fattispecie di una persona che, nel cadere, si procura dei danni fisici. Nelle assicurazioni, dove il fenomeno acquista particolare rilievo, esso è definito come evento fortuito, violento ed esterno, che provoca lesioni corporali obbiettivamente constatabili, aventi come conseguenza la morte, l'invalidità permanente o l'inabilità temporanea della persona che ne è colpita. E' importante far sapere al proprio agente di assicurazioni se si svolgono attività sportive definite "pericolose" (volo, rugby, idrosci, subacquea ed altri) poichè la garanzia base non comprende lo svolgimento di tali attività.
Morte
Si corrisponde in caso di decesso dell'intestatario dell'assicurazione per infortunio la somma assicurata ai beneficiari o in difetto di designazione agli eredi in parti uguali.
Invalidità permanente per infortunio
Le compagnie di assicurazioni corrispondono un indennizzo in caso di invalidità permanente dell'assicurato per infortunio totale o parziale. L'indennizzo è calcolato moltiplicando la somma assicurata per la percentuale accertata di invalidità permanente al netto dell'eventuale franchigia, secondo i seguenti criteri:
-  se l'infortunio ha come conseguenza l'invalidità permanente totale, si corrisponde l'intera somma assicurata;
-  se l'infortunio ha come conseguenza l'invalidità permanente parziale, l'indennizzo viene calcolato sulla somma assicurata in proporzione al grado di invalidità permanente accertata. 
Le assicurazioni invalidità permanente per malattia
Le assicurazioni corrispondono un indennizzo in caso di malattia dell'assicurato che ha per conseguenza una invalidità permanente, purchè la malattia sia insorta dopo la data di effetto del contratto di assicurazione e si sia manifestata entro un anno dalla cessazione del contratto. Se la malattia colpisce una persona già affetta da altre patologie, non è indennizzabile l'aggravamento dello stato di salute causato dalle patologie preesistenti.
Diaria da ricovero per infortuni
Si corrisponde, in caso di ricovero per infortunio in istituto di cura, un'indennità giornaliera per ciascun giorno di degenza. In caso di degenza conseguente a un ricovero importante, generalmente le assicurazioni prevedono che la diaria venga raddoppiata.
Gli infortuni che determinano un "ricovero importante" sono:
- interventi per asportazione di organi
- trapianti
- artro-protesi delle grandi articolazioni.



Diaria da ricovero per malattia o parto
Le assicurazioni corrispondono in caso di ricovero, per malattia o parto dell'assicurato in istituto di cura un'indennità giornaliera per ciascun giorno di degenza. In caso di degenza conseguente a un ricovero importante, generalmente le compagnie di assicurazioni prevedono che la diaria venga raddoppiata.
Le malattie che determinano un "ricovero importante" sono:
- malattie coronariche e infartuali, rivascolarizzazione cardiaca e by-pass
- neoplasie maligne
- interventi per asportazione di organi
- trapianti
- artro-protesi delle grandi articolazioni
- ictus cerebrale.
Diaria da gesso
Se l'infortunio comporta immobilizzazione con gesso o altro materiale rigido e rimovibile solo mediante demolizione comprese le osteosintesi e i fissatori esterni (escluse quindi le fasciature funzionali, collari, tutori e simili), applicati a titolo curativo per lesioni traumatiche, dalle compagnie di assicurazioni, viene data un'indennità fino alla rimozione della gessatura. Viene riconosciuta la diaria per gessatura, indipendentemente dal provvedimento terapeutico adottato, anche per la frattura del bacino, del femore, della colonna vertebrale o per frattura completa della costola purchè radiologicamente accertate. Non verrà invece equiparata all'immobilizzazione con gesso o altro materiale, l'applicazione di presidi di contenimento delle fratture nasali. Per la frattura della costola viene corrisposta un'indennità forfetaria.
Sono ricompresi i seguenti apparecchi immobilizzanti:
- Apparecchi immobilizzanti in fibre di vetro (scotch-cast, dyna-cast), in materiale acrilico
- Bendaggi amidati
- Docce/valve gessate
- Bendaggio Desault
- Minerve (anche in cuoio)
- Apparecchio di trazione cranica (tipo Halo)
- Trazione/immobilizzazione dita (tipo Iselin)
Diaria, dalle assicurazioni, per inabilità temporanea
Se gli infortuni hanno per conseguenza un'inabilità temporanea, le compagnie di assicurazioni liquida una diaria per ogni giorno in cui l'assicurato si è trovato nella totale incapacità fisica di attendere alle attività professionali principali e secondarie dichiarate.
Rimborso, dalle compagnie di assicurazioni, per spese di cura
In caso di infortunio indennizzabile, viene assicurato fino alla concorrenza della somma assicurata e per la parte di spese che non risultano a carico del Servizio Sanitario Nazionale il rimborso delle spese effettivamente sostenute.